Monday, June 05, 2006

 

Bullets over Broadway

Ieri mi è capitato di rivedere un filmetto di Woody Allen molto simpatico, pallottole su Broadway. Uno dei motivi per cui ci tenevo a rivederlo era per ricordare la figura interpretata da Chazz Palminteri, Cheech, tanto caro al mio amico Janna, con il quale condividiamo un sense of humor piuttosto sottile e alquanto incompreso. Cheech, dicevo, il gangster scrittore, capace di arrivare alla gente, la vera anima della commedia scritta e diretta da un giovane John Cusack, fresco di scuola di drammaturgia e pronto a fare il grande passo nella Broadway che fu. Lui venduto, costretto ad accettare il compromesso di avere con sè un'attrice incapace pur di mettere in scena la sua opera; Cheech puro, capace di ucciderla quell'attrice che pur doveva difendere, pur di salvare la sua opera. E disposto a pagarne le conseguenze. Esistono ancora nel mondo reale dei Cheech?

Un bacione a tutti dal Culaio

Thursday, June 01, 2006

 

L'Amministratore Delegato

Ieri e l'altro ieri sono stato a un convegno sul mobile, wi-fi, wimax e tecnologie wireless in generale. Alla fine della prima giornata ho scoperto che due dei relatori erano miei amici dai tempi dell'adolescenza, li ho riconosciuti dai nomi e dalle voci, perchè non sono esattamente un fisionomista. In particolare uno di questi era difficile da individuare perchè negli atti della giornata veniva citato con il nome di Giuseppe, mentre io l'ho sempre conosciuto con il nome di Pino. Sono allora andato a salutarli e c'è stato un momento iniziale di difficoltà, perchè anch'essi mi conoscevano solo con il mio soprannome, tanto che il mio nome e cognome in bella vista sul badge non diceva loro assolutamente nulla. Ho scoperto che questo Pino è l'amministratore delegato di un'azienda che fa formazione, e l'ho trovato inappuntabile, molto loquace, molto chiaro nell'esposizione, nessuna inflessione dialettale. Gli ho perfino fatto i miei sinceri complimenti per l'intervento. Non ho potuto però fare a meno di ricordargli la canzone che lui cantava sul pullman che portava un'allegra brigata di liceali in settimana bianca nel febbraio del 1980, la ricordo benissimo, come fosse oggi:

L'agnimale
[coretto] L'agnimale
Nun s'arremette
[coretto] Nun s'arremette
Daa pisciosa
[coretto] Daa pisciosa
Daa pelosa
[coretto] Daa pelosa
Inda sacca
[coretto] Inda sacca
Ha da finine
[coretto] Ha da finine
O Sciupone
[coretto] O Sciupone
Coa zaganellosi
[coretto] Coa zaganellosi
Se spippetta
[coretto] Se spippetta
Tutto 'o jorno
[coretto] Tutto 'o jorno
A manella
[coretto] A manella
Fa lavorane
[coretto] Fa lavorane
Piglia in mano
[coretto] Piglia in mano
Sebastiano
...

La canzone si concludeva così con una fragorosa risata. Per ricordarla così bene a distanza di tanti anni mi fa credere che il suo destino nel campo della formazione fosse già segnato.

Questo blog è amico di http://pelandroni.blogspot.com

Un bacione a tutti dal Culaio

This page is powered by Blogger. Isn't yours?