Monday, June 05, 2006

 

Bullets over Broadway

Ieri mi è capitato di rivedere un filmetto di Woody Allen molto simpatico, pallottole su Broadway. Uno dei motivi per cui ci tenevo a rivederlo era per ricordare la figura interpretata da Chazz Palminteri, Cheech, tanto caro al mio amico Janna, con il quale condividiamo un sense of humor piuttosto sottile e alquanto incompreso. Cheech, dicevo, il gangster scrittore, capace di arrivare alla gente, la vera anima della commedia scritta e diretta da un giovane John Cusack, fresco di scuola di drammaturgia e pronto a fare il grande passo nella Broadway che fu. Lui venduto, costretto ad accettare il compromesso di avere con sè un'attrice incapace pur di mettere in scena la sua opera; Cheech puro, capace di ucciderla quell'attrice che pur doveva difendere, pur di salvare la sua opera. E disposto a pagarne le conseguenze. Esistono ancora nel mondo reale dei Cheech?

Un bacione a tutti dal Culaio

Comments:
Cula',
una domanda tecnica che nun c'entra gnente con Vudi Allèn.
Ma, che tu sappia, un visitatore può solo fare commenti, non può creare un post?

Grazie

Cliccame, dai
 
Che io sappia un visitatore può solo fare commenti, il solo titolare del blog può postare. Gli utenti che accedono al blog normalmente lo leggono e basta, i commenti sono un plus che non è neanche concesso da tutti i blog. Un caro saluto dal Culaio.
 
Come direbbe Giò, nènènènè!!!
Cula', navigando (rigorosamente in orario di lavoro), così, senza motivo, mi sono imbattuto in ciò:
anvedi er culaio che critico musicale!
Incredibbule!
Comprimenti!
Va beh, Cula', 'o so che magara 'sto commento nun c'entra gnente col tuo post, ma penso sia inutile ditte che nun l'ho manco letto. Ma non pe' cattiveria, eh, è che è un po' lungo e difficile pe' noantri pelandroni e adesso nun ciò vojja! Ma poi 'o leggerò de sicuro, nun dubita', 'a prossima vorta. Contece!

Cià

E dajje, nun fa' er pelandrone, clicca qua che nun te se rompe er ditino!
 
Ma io spesso intervengo dovunque, ma solo ultimamente mi firmo Culaio. Un caro saluto dal Culaio
 
Certo, Cula', che puro tu nun è che te dai tanto da fa' pe' anima' er tuo blogghe.
 
Ciao, ho letto il messaggio che hai lasciato su "Repubblica" per la scomparsa di Syd Barret. Ne sono rimasta colpita, anche io ho amato Syd, per ciò che è riuscito a trasmettere, perchè ho sempre creduto che fosse un'anima eletta che forse era rimasta intrappolata dallasua profonda sensibilità...
mi piacerebbe scambiare qualche opinione...
elena
 
Elena, sto preparando un post su Syd Barrett, ma intanto se vuoi parlarne scrivimi all'indirizzo di e-mail che era indicato sul mio commento.
Un caro saluto dal Culaio
 
Post a Comment



<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?